giovedì 28 gennaio 2016

SOFIA diventa modella per un giorno per NAPPYNAT



Due bambini uguali non esistono, non esistono due mamme uguali o due individui uguali e non esistono neppure due prodotti uguali!
Esistono tuttavia dei VALORI che vengono condivisi da due o più individui, due o più mamme, due o più bambini e … dai prodotti NAPPYNAT: il RISPETTO PER L’AMBIENTE, il DIRITTO di preservare la SALUTE DEL PROPRIO FIGLIO e il DIRITTO di pretendere di VIVERE IN UN MONDO SANO!
Questi valori creano una comunità importante nel mondo, per questo i prodotti NAPPYNAT sono pensati e creati con materiali anallergici ed ecocompatibili … per donare salute al tuo bambino alla tua famiglia e al mondo, quello di oggi e quello di domani!


Donne lo sappiamo, diventiamo mamme appena vediamo quelle 2 lineette rosa appena abbiamo 12 ore di ritardo, forse siamo mamme nel momento stesso in cui decidiamo di "provarci".
I nostri ormoni si scatenano, il nostro sistema nervoso, tutte le nostre particelle pensano solo ad un'unica cosa all 'unisolo: un BEBE'.
Da quel momento ogni canzone, ogni film, ogni carrozzina, ciuccio, bambino pacioccoso che vediamo, OGNI NOSTRA AMICA o NEMICA che incontriamo riescono soltanto ad aumentare questo desiderio inconscio che abita dentro di noi.
Chi prende le vitamine o fa le analisi già prima, chi le fa dopo aver scoperto di essere FINALMENTE in dolce attesa, non fa differenza, da quel momento ci parte l'embolo e siamo tutte (o quasi si spera) decisamente ambientaliste, naturaliste, nutrizioniste e PERFEZIONISTE; la sua salute, la sua vita prima di tutto e di tutti.
Io per prima, dopo quasi 36 ore di travaglio, dopo aver visto tutti i santi del calendario e un attimo prima di entrare in sala operatoria ho dichiarato, praticamente ordinato: "QUALUNQUE COSA ACCADA SALVATE PRIMA FRANCESCO".
Bene, questo per far capire, o farvi sorridere, del momento in cui avete cessato di amare solo voi stesse e avete lasciato che il vostro cuore iniziasse ad uscire con le sue gambine dal vostro ventre...
Arriva il momento in cui quella creatura è tra le vostre mani, li, indifeso, con due occhietti piccooooli, e due manine piccooole...e...quei dannati pannolini.
Si, bella la vita della mamma e del papà, ma si inizia la tiritena del cambio pannolini.
Prima della pappa, dopo la pappa, ogni scoreggina una macchietta e via, uno dopo l'altro partono costosi e ingombranti pannolini, come se si trattasse di carta velina.
Eh no, qui ci sbagliamo... Dove sono andati a finire i buoni propositi di quando nostro figlio era ancora nella Nostra panciona?
" Io darò il meglio al mio Amore, lui si merita solo quello!"
Pensateci un attimo: come facciamo a dargli il meglio se il mondo in cui viviamo peggiora giorno dopo giorno? Come facciamo se oltre all'odio e alla pazzia umana ai quali, ahimè nel corso della sua vita dovrà andare incontro, troverà anche un pianeta sempre più inquinato, sempre più grigio e spento?



Facciamo una media dei pannolini che ho cambiato a mio figlio solo nei primi mesi della sua vita:
NO NON LO VOGLIO FARE, sto male, scusate, se penso a quanti sono e a quanto ho speso!
Volete proprio fare 2 conti, accomodatevi pure e guardate QUI!

Dove andavano a finire? nella spazzatura? Si certo! Ma si decompongono subito? No mie care, non sono mica tutti fatti allo stesso modo! 
Certo, ci sono buonissime marche che offrono un culetto asciutto per ore ed ore... Si certo, con agenti chimici che dopo un po quel bellissimo sederino lo fa diventare rosso fuoco :(
Non dimentichiamo che non è sempre tutto oro quello che luccica!
Se un pannolino dura 6 ore, spiegatemi come può un bambino essere fresco e felice?

A questo punto credo che una buona parte di voi sia d'accordo con me: un pannolino così non esiste al mondo.

Certo non esiste, ma ci si può andare vicino, usando per esempio materiali eco-compatibili, materiali derivati da ambienti sani e certificati, a partire dalla cellulosa, materiale predominate del pannolino stesso!



Via la chimica, via la plastica, via tutto quello che non ha nulla di naturale! Ma cosa rimane?
Ve lo dico io, e rimpiango di non averli conosciuti quando ancora Francesco portava i pannolini, rimangono i NAPPYNAT!

Ho una nipote, Sofia, 6 mesi bella e cicciona, l'ho vista nascere, nel vero senso della parola, e se non la amo come mio figlio, poco ci manca.
Cosa voglio per lei? Il meglio, in tutto e per tutto!




Sua mamma, dopo aver lottato con le creme allo zinco, l'aloe, il borotalco, le salviette rinfrescanti, la candida da pannolino, l'arsura (e basta per favore!) ha provato i pannolini che le ho dato, mandati dall'azienda.
Hanno una buona durata anche loro, sono morbidi e la bimba li porta comodamente. Il TOP!
Sono soddisfatta io per loro, come se il problema lo avessero risolto a me! La piccola li tollera perfettamente, non le danno fastidio, era ora!

Non hanno la banda elastica, prima cosa che ho notato appena arrivati, ma sono comodi sia da mettere, sia da portare credo, perchè la piccina non ha segni in vita, non ha segni sulle cosce, nonostante la ciccetta, non ha rossori, non ha più nulla.
Perchè sono NATURALI, insomma, non contengono nulla che possa derivare o portare all'inquinamento, a già ve l'ho già detto che sono ECO-COMPATABILI?




Ciò significa che non hanno un cattivo impatto con l'ambiente dalla creazione allo smaltimento, non inquinano ma si decompongono e vanno a finire nella terra: la natura torni pure alla natura!
Ecco la mia modella che indossa per voi i pannolini ^_^





Ho ancora una bella notizia....ecco il vostro campione gratuito!

Spero di avervi fatto sorridere e riflettere un attimo sul tema dell'inquinamento e dei buoni prodotti, completamente Made in Italy che potreste avere sul fasciatoio ;)

A presto, baci!


[googleb2f9c01781362975.html]